OPERA:
 

 
Acrobunch (アクロバンチ, Hepburn: Akurobanchi). Progettato e costruito da Tatsuya Randō, Acrobunch è un super-robot nato in origine come un innovativo laboratorio mobile capace di operare in ogni tipo di ambiente. Il risveglio della Tribù Goblin e il massiccio attacco al laboratorio di Tatsuya, ha anticipato i suoi tempi di utilizzo e ha unito l’intera famiglia Randō alla ricerca del famigerato e misterioso tesoro della Super Civiltà Antica Qwaschica. La peculiarità principale di Acrobunch è quella di essere un super-robot componibile composto da cinque unità capaci di operare in cielo, sulla superficie e sui fondali marini: le Buncher Hornet, due potenti motociclette (pilotate dalle gemelle Reika e Miki); le Buncher Arrow, due supercar (pilotate da Hiro e Ryō) e infine il Falcon Buncher, un jet da combattimento pilotato da Jun e Tatsuya (in alcuni casi i posti di comando sono stati presi da Hiro oppure dalla coppia di androidi RB e DB). Durante l'operazione di unione (comando vocale «Attack Bunch, Blow!»), il Falcon Buncher va a costituire il corpo centrale di Acrobunch, a cui si uniscono le due Buncher Hornet per formare le braccia e le due Buncher Arrow per formare le gambe. Il Falcon Buncher, oltre a costituire il corpo centrale del super-robot è anche il fulcro delle operazioni logistiche della famiglia Randō. Al suo interno è infatti presente un mini laboratorio con una superficie di 16 mt² dotata di sistema abitativo e macchinari da laboratorio all’avanguardia. Caratteristica tecnica fondamentale di Acrobunch è anche la presenza del Magnetometro Atomico (原子磁力, Hepburn: Genshi Jiryoku), un sistema di levitazione che permette al robot di creare una forza di gravità artificiale in modo tale da avvantaggiare le azioni in movimento o in rotazione a prescindere dall'ambiente in cui si trova. Il suo armamento, nato anch’esso per scopi scientifici, può adattarsi alla lotta su corta e lunga distanza. Al termine dell’avventura nel Mar Egeo inoltre, una nuova e preziosa arma andrà ad aggiungersi a quelle già in dotazione: la Sacra Spada Fiammeggiante Exkisearch (炎の聖剣エクスキサーチ, Hepburn: Honoo no Seiken Ekusukisāchi). Per gran parte della storia, Acrobunch si rivelerà un’unità One-Off, tuttavia, grazie ai piani ottenuti dal sottotenente Henry della Federazione Terrestre, verranno prodotti degli Acrobunch Mass-Product che avranno però la caratteristica di non essere un super-robot componibile. Il ciclo di vita di Acrobunch terminerà alla fine della storia, quando andrà distrutto insieme alla Terra, al culmine degli eventi che riveleranno la verità sul tesoro Qwaschica ai protagonisti.
 

 
FAZIONE:
  • Randō Family
    (蘭堂氏族, Hepburn: Randō Shizoku)
  • PILOTA PRINCIPALE:
  • Jun Randō
    (蘭堂 ジュン, Hepburn: Randō Jun)
  • SUB-PILOTI:
  • Tatsuya Randō
    (蘭堂 タツヤ, Hepburn: Randō Tatsuya)
  • Hiro Randō
    (蘭堂 ヒロ, Hepburn: Randō Hiro)
  • Ryō Randō
    (蘭堂 リョウ, Hepburn: Randō Ryō)
  • Reika Randō
    (蘭堂 レイカ, Hepburn: Randō Reika)
  • Miki Randō
    (蘭堂 ミキ, Hepburn: Randō Miki)
  • ALTRI PILOTI:
  • R-C
  • D-B
  • TIPO DI UNITÀ:
  • All-Purpose Research Robot
    (万能探索ロボット, Hepburn: Bannō Tansaku Robotto)
  • CODICE MODELLO:
    ALTEZZA:
  • 15,2 mt
  • PESO:
  • 50 t
  • ALIMENTAZIONE:
  • Energia Solare
  • PROPULSIONE:
  • Sconosciuta
  • POTENZA MASSIMA:
  • 75.000 HP
  • VELOCITÀ MASSIMA:
  • Mach 5
  • SISTEMA DI LEVITAZIONE:
  • Magnetometro Atomico
    (原子磁力, Hepburn: Genshi Jiryoku)
  • ARMATURA:
  • Sconosciuta
  • FUNZIONI STANDARD:
    FUNZIONI OPZIONALI:
    PARTI STANDARD:
  • Field Generator
  • PARTI OPZIONALI:
    UNITÀ:
  • Buncher Arrow ×2
  • Buncher Hornet ×2
  • Falcon Buncher ×1
  • SVILUPPATORE:
  • Tatsuya Randō
  • PRODUTTORE:
     

     
    STANDARD:
  • Atomic Anchor
  • Attack Anchor
  • Buncher Cannon
  • Buncher Cutter
  • Buncher Drill
  • Finger Beam
  • Ion Beam Cannon
  • Launcher Cannon
  • Sacra Spada Fiammeggiante Exkisearch
    (炎の聖剣エクスキサーチ, Hepburn: Honoo no Seiken Ekusukisāchi)
  • Wing Cutter
  • Wing Saber
  • OPZIONALE:
     

     
    SINGOLI:
    COMBINATI:
     

     
  • Il Main Sensor Controller di Acrobunch è standardizzato JIS (日本工業規格, Hepburn: Nippon Kōgyō Kikaku, JIS è acronimo di Japanese Industrial Standards), marchio che specifica gli standard per le attività industriali giapponesi di standardizzazione. Il JIS è presieduto dalla Japanese Industrial Standards Committee ed è poi pubblicato con la collaborazione della Japanese Standards Association..
  • Molti magazine giapponesi dell'epoca specificano che il nome Acrobunch trae origine dalle parole “Acrobat” e “Punch”, tuttavia alcune riviste hanno teorizzato anche un'ispirazione tratta dal celebre film Wild Buncher (celebre film western del 1969 diretto da Sam Peckinpah. Secondo la critica, Wild Buncher è uno dei dieci migliori western della storia del cinema).
  • Nello sviluppare il concept design di Acrobunch, la Kokusai Eigasha ha utilizzato quelli di Braiger e Baxingar, entrambi prodotti dalla stessa casa nello stesso periodo.
  •